Balducci, Antonio

Area dell'identificazione

Tipologia del soggetto produttore

Persona

Forma/e autorizzata/e del nome

Balducci, Antonio

Forme parallele del nome

Forme del nome normalizzate secondo altre regole

Altre forme del nome

Codici identificativi di enti

Area della descrizione

Date di esistenza

1923 giu. 17 - 1944 lug. 14

Storia

Giovane pastore residente a Scavolino (frazione del comune di Pennabilli), dalle testimonianze non risulta né partigiano né antifascista, fu renitente alla leva scappando dai lavori coatti. Viene arrestato nella tarda serata del 12 luglio 1944 dai militi della “Camilluccia” e dal fascista locale Mainardi Paolo. Fu accusato di essere renitente alla leva, di non aver preso servizio alle dipendenze della Todt e di svolgere propaganda antitedesca e antitaliana. Il suo continuo rifiuto di arruolarsi con l’esercito repubblichino gli comportò la condanna a morte firmata dal Capitano Martinola Alberto, comandante della VI compagnia del battaglione camicie nere “Camilluccia”.

Luoghi

Nato a Pennabilli e morto a Fragheto - Casteldelci.

Condizione giuridica

Funzioni, occupazioni e attività

Mandato/Fonti normative

Struttura amministrativa/Genealogia

Contesto generale

Area delle relazioni

Area di controllo

Codice identificativo del record d’autorità

Codici identificativi delle istituzioni responsabili

Norme e/o convenzioni

Grado di elaborazione

Livello di completezza

Data/e della descrizione

Lingua/e

Scrittura/e

Note sulla compilazione