Serie 1 - Documenti 1944-1949 riordinati in titoli

Lettera di un gruppo di sportivi al sindaco di Fano Lettera di Cesare Del Vecchio relativa alla costituzione della sezione fanese dell'Associazi... Regolamento della Coppa Dini e Salvalai Relazione dell'attività svolta dal Movimento giovanile comunista - MGC. Circolo Giannetto Di... Lettera del segretario della Federazione provinciale di Pesaro e Urbino del Partito comunista ita... Lettera del segretario della Sezione del Partito comunista italiano - PCI al Comitato di liberazi... Lettera del Comitato di sezione della Sezione del Partito comunista italiano - PCI di Fano alla F... Lettera del Comitato di sezione della Sezione del Partito comunista italiano - PCI di Fano alla F... Lettera del sindaco di Fano per il Gruppo artistico fanese e l'Unione della donna - UDI di Fano Lettera del segretario della Sezione del Partito comunista italiano - PCI di Fano per militanti d... "Necessità di risanamento dei rioni popolari" "Ridiamo vita ai nostri passeggi" "Presentazione [dei gruppi Rinascita]" "Le necessità del porto e dei marinai" Il porto canale di Fano "Ricostruire il ponte storto" "La conferenza Ghiandoni al Circolo di cultura e d'arte" Teatro della Fortuna di Fano Riunioni della cellula di Carrara Alta

Area dell'identificazione

Segnatura/e o codice/i identificativo/i

IT ISCOP APCISBVCZF-1

Denominazione o titolo

Documenti 1944-1949 riordinati in titoli

Data/e

  • 1944-1949 con documenti del 1936, 1938-1939 (Creazione)

Livello di descrizione

Serie

Consistenza e supporto dell'unità di descrizione (quantità, volume, dimensione fisica)

Area delle informazioni sul contesto

Nome del soggetto produttore

Istituto conservatore

Storia archivistica

Gran parte dei fascicoli che costituiscono la serie sono stati costituiti durante il primo (parziale) intervento di riordino eseguito all'inizio degli anni Novanta dello scorso secolo(1). L'intervento è avvenuto successivamente alla definizione di un titolario molto simile a quello già predisposto ed utilizzato da Ferdinando Cavatassi nel 1992 per il riordino dell'Archivio della Federazione comunista di Ancona(2). Il titolario, che siamo in grado di riprodurre qui di seguito grazie al ritrovamento di alcune copie presso la sede dell'Istituto di Storia Contemporanea di Pesaro (ISCOP), è articolato in titoli, categorie e classi.
Si noti come nel caso del titolo 3 (Organizzazioni e Istituzioni varie) siano presenti le classi 509.01, 509.02, 509.03, 509.04 e 509.05 mentre manca la definizione della categoria 509.
Riportiamo quindi il titolario (che nelle copie rinvenute è definito "Glossario codici d'archiviazione") utilizzato per il riordino della documentazione della Federazione comunista di Pesaro-Urbino e quindi anche della Sezione Bruno Venturini di Fano, che in essa era compresa.

ARCHIVIO PARTITO COMUNISTA - FEDERAZIONE DI PESARO

Glossario codici d'archiviazione

1) Problemi e organizzazione giovanile

200 Documenti su Problemi giovanili
200.01 Movimento Giovani Comunisti e Sezione Lavoro Giovanile, cellule giovanili
200.02 Fronte della Gioventù

2) Partiti politici

400 Documenti relativi alla Democrazia Cristiana
401 Partito Socialista Italiano
402 Partito Repubblicano Italiano
418 Partito d'Azione
419 Gruppi anarchici
420 Verbali riunioni giunta d'intesa PCI-PSI

3) Organizzazioni sociali e Istituzioni varie

500 Documenti della CGIL e della Camera del lavoro
508 CLN
508.01 Commissione d'epurazione
508.02 Elenchi fascisti, repubblichini e collaboratori dei tedeschi
508.03 Guardia Nazionale Repubblicana
508.04 Vittime nazi-fasciste
509.01 Comando GAP
509.02 ANPI
509.03 Brigata Garibaldi
509.04 ANPPI
509.05 Sezione CARS
509.10 Confederterra, Federmezzadri, organizzazioni contadine
600 Documenti movimenti cattolici e di argomento religioso
602 ACLI
805 Movimento per la Pace: appelli, raccolte firme ecc.

4) PCI - Congressi, conferenze, convegni

1101 Congressi nazionali. Convocazioni, inviti, relazioni
1101.01 Conferenze e convegni nazionali. Convocazioni, inviti, relazioni
1103 Congressi provinciali di Pesaro
1104 Conferenze e convegni provinciali svoltisi a Pesaro
1105 Congressi, conferenze, convegni di zona e di sezione di Pesaro
1105.01 Congressi, conferenze, convegni delle sezioni di Fano

5) PCI - Organismi di direzione

1201 Comitato o Unione regionale. Verbali di riunioni, documenti dell'organismo, corrispondenze, convocazioni
1202 Comitato federale di Pesaro. Verbali, documenti, convocazioni
1203 Segretario, Segreteria, Direzione della Federazione di Pesaro. Verbali, documenti, convocazioni
1203.01 Relazione periodiche delle attività della Federazione di Pesaro
1203.02 Piani di lavoro attività della Federazione
1203.05 Corrispondenza
1204 Riunioni segretari di Sezione
1204.01 Riunioni intersezionali
1204.05 Convocazioni riunioni Segreteria di Sezione di Pesaro
1205 Segretario, Segreteria della Sezione di Fano Bruno Venturini
1205.01 Relazioni mensili e piani di lavoro della Sezione di Fano Bruno Venturini
1205.02 Avvisi, resoconti conferenze, comizi
1205.05 Corrispondenza, convocazioni
1205.06 Dati informativi
1205.07 Sussidi e assistenza
1205.08 Riunioni attivisti
1205.09 Riunioni generali della sezione
1206 Comitato di Sezione e di coordinamento Bruno Venturini Fano
1206.01 Segheria Cofalmeccanica di Fano
1206.03 Riunioni Comitati di rione
1206.05 Corrispondenza, convocazioni
1207 Documenti delle altre sezioni di Fano: Fenile, Iacucci
1207.01 Relazioni visite ad altre sezioni di Fano
1208 Organismi intersezionali
1209 Cellule della Sezione di Fano
1209.01 Elenchi componenti e segretari delle cellule e dei Comitati di cellula
1209.02 Relazioni politico-amministrative mensili
1209.03 Relazioni riunioni di cellula
1209.04 Riunione segretari e Comitati di cellula
1209.05 Convocazioni, corrispondenza

6) PCI - Problemi del Partito

1301 Organizzazione Federazione di Pesaro. Sezione Organizzazione (Quadri)
1301.01 Organizzazione Sezione di Fano
1301.03 Scuola di Partito
1301.04 Tesseramento
1301.05 Provvedimenti disciplinari, dimissioni dal Partito
1301.06 Note biografiche e richieste d'iscrizione
1301.07 Richieste informazioni
1301.08 Comitato Organizzazione Cellule

7) PCI - Campi di attività federale

1302 Sezione Sindacale. Sezione Lavoro di Massa
1302.01 Documenti relativi a problemi speciali
1302.02 Problemi sanitari ed ospedalieri
1302.03 Problemi della produzionee industriale
1302.04 Problemi dell'energia e delle fonti energetiche
1302.05 Problemi dell'edilizia, della casa, urbanistici e trasporti
1302.06 Problemi fisco, credito e strutture finanziarie
1302.07 Problemi della pesca e portuali
1302.08 Problemi dell'Agricoltura
1303 Sezione Agit-Prop
1303.01 Feste nazionali e provinciali dell'Unità
1303.02 Feste locali dell'Unità
1303.03 Diffusione stampa, di quotidiani, riviste, opuscoli
1303.05 Giornale murale
1303.06 Trasmissione articoli alla stampa
1303.07 Celebrazioni, commemorazioni, anniversari
1304 Problemi attività artistico-culturali
1304.02 Istituzioni culturali e di spettacolo
1304.03 Gruppo Rinascita
1304.04 Problemi biblioteche
1305 Problemi attività sportiva
1306 Problemi della Scuola e dell'Università
1309 Problemi relativi al Comune di Fano
1309.01 Problemi Giunta comunale di Fano
1309.02 Documenti della Giunta provinciale sul Comune di Fano
1309.03 Problemi relativi all'Amministrazione comunale ed Enti locali (ECA, IRAB ecc.)
1309.04 Riunioni consiglieri comunali del PCI
1311 Riunioni femminili e della famiglia
1311.01 Commissione Organizzazione femminile e Lavoro femminile del PCI
1311.02 Documenti relativi all'UDI
1311.03 Documenti relativi all'ANDE
1501 Documenti Direzione Nazionale del PCI

8) Elezioni

1946 Documenti relativi alle elezioni amministrative
1946.01 Segreteria provinciale
1946.02 Relazioni di Cellula al Comitato elettorale
1946.03 Verbali riunioni del Comitato elettorale (col PSI)
1946.04 Comitato elettorale provinciale
1946.05 Candidati
1946.06 Programma elettorale
1946.07 Elenco seggi e scrutatori
1946.08 Risultati
1946.09 Certificati penali ad uso elettorale

Note

(1) Per i fascc. creati durante il riordino cfr. il campo Notizie di intervento della presente serie.
(2) Il titolario utilizzato da Cavatassi è pubblicato in F. Cavatassi (a cura di), La memoria, il progetto: il patrimonio documentario del PCI di Ancona e delle Marche, Ancona, Istituto Gramsci Marche, 1992, pp. 18-23.

Modalità di acquisizione o versamento

Area delle informazioni relative al contenuto e alla struttura

Ambito e contenuto

La serie comprende gran parte della documentazione prodotta e acquisita dalla Sezione Bruno Venturini tra il 1944 e il 1949.
Contiene anche docc. di enti diversi: si segnala infatti la presenza di documentazione afferente ai seguenti soggetti produttori:


  • Fronte della gioventù - FDG. Comitato provinciale di Pesaro e Urbino;
  • Fronte della Gioventù - FDG. Sezione di Fano;
  • Movimento giovanile comunista - MGC. Circolo Giannetto Dini di Fano;
  • Partito comunista italiano - PCI. Federazione di Pesaro e Urbino.

La presenza di documentazione prodotta da soggetti produttori diversi dalla Sezione e dal Comitato suggerisce l'opportunità di riportare qui di seguito alcune informazioni utili a ricostruirne il profilo storico-istituzionale(1).

Fronte della gioventù - FDG. Comitato provinciale di Pesaro e Urbino

L'attività del FDG nella provincia di Pesaro e Urbino è attestata dal dicembre 1943-gennaio 1944, quando il Fronte si è costituito "su un piano organizzato nella Provincia di Pesaro e specie in Pesaro e in Fano" reclutando "i gruppi di giovani antifascisti che formatisi spontaneamente prima e dopo il 25 luglio avevano già lottato contro i fascisti e contro i tedeschi"(2).
Il Comitato provinciale, come si evince dalla scarsa documentazione conservata nell'Archivio della Sezione e del Comitato di zona, coordinava le attività delle diverse Sezioni comprese nel territorio su cui esercitava la propria giurisdizione(3).
Dopo l'ingresso del Fronte nel Comitato provinciale di Pesaro-Urbino del CLN, nel luglio 1944(4), attraversò un momento di crisi "in conseguenza dell'assenteismo dei democratici cristiani e della presenza di elementi dirigenti del Fronte attualmente iscritti al Partito Comunista"(5) ma anche per via della costituzione del MGC, che venne percepita come una minaccia per l'unità del Fronte(6).
Per la sua importanza, infine, merita di essere citata la direttiva con cui il Comitato - con ogni probabilità successivamente alla liberazione della provincia di Pesaro-Urbino avvenuta nell'estate del 1944 - dispose la costituzione di Sezioni femminili(7).
Il Comitato, probabilmente, cessò temporaneamente la sua attività tra l'aprile e il maggio 1945(8).
L'attività del FDG, e quindi anche quella del Comitato, cessò invece, definitivamente, entro il 1947(9).

Fronte della Gioventù - FDG. Sezione di Fano

L'attività del FDG nella provincia di Pesaro e Urbino è attestata dal dicembre 1943-gennaio 1944(10).
La sede della Sezione fanese del FDG, almeno dal 1944, era ubicata in via Froncini(11). Scopo del Fronte, come si legge in un volantino della Sezione, era la "cacciata dei nazifascisti dall'Italia" e l'educazione delle coscienze "per le conquiste politiche e sociali del popolo lavoratore"(12). Più precisamente, come si evince dal contenuto dei suoi comunicati, l'impegno della Sezione appare finalizzato soprattutto all'arruolamento dei giovani nei GAP(13).
La documentazione conservata nell'Archivio della Sezione e del Comitato di zona suggerisce l'ipotesi che la Sezione fanese del FDG coordinasse l'attività di altre Sezioni presenti a Fano e in comuni limitrofi(14).
Come abbiamo già spiegato relativamente al Comitato provinciale, anche la Sezione entrò a far parte del Comitato provinciale di Pesaro-Urbino del CLN (nel luglio 1944) e attraversò un momento di crisi dovuta ad incomprensioni con alcuni dei suoi componenti (sia i democratici cristiani che gli iscritti al PCI) e alla costituzione del MGC.
Le fonti consultate consentono quindi di affermare che seppure per un periodo brevissimo (tra l'aprile e il maggio 1945) la Sezione cessò la sua attività.
Se nell'aprile del 1945, infatti, la Sezione risultava attiva(15), sappiamo che il mese successivo il Fronte si era "ricostituito" (determinando la cessazione dell'attività del MGC)(16).
Tale informazione è confermata anche dalla direttiva trasmessa dalla "Sezione di lavoro giovanile" della Federazione comunista di Pesaro-Urbino alle Sezioni della provincia(17). Nel documento, infatti, si legge che "la Direzione del Partito rilevando la necessità di dare vita ad un'organizzazione unitaria Giovanile sia venuta nella determinazione di sciogliere il MGC e dare vita al Fronte della gioventù".
Come riferisce Cesare Del Vecchio (responsabile del lavoro fra i giovani), tutto quanto in possesso del Circolo fanese del MGC (mobili, indumenti sportivi) passò al Fronte, al quale i 300 iscritti al Circolo sarebbero dovuti passare automaticamente ("hanno diritto alla tessera del Fronte a gratis")(18). Ciò però non sarebbe avvenuto sia perché "nessuno li ha curati e portati al Fronte" [sic], sia perché "l'estate li ha allontanati dal bisogno di avere un locale chiuso". Del Vecchio afferma inoltre che "la vita del "Fronte" dal giugno a oggi si è concretizzata nell'aprire una "arena Lido" al mare per il ballo e in un incontro di boxe che ha avuto un discreto successo". Del Vecchio, infine, fa presente che in seguito allo scioglimento del Circolo del MGC, "nell'ambito della Sezione di Fano", il lavoro è stato finalizzato alla costituzione di "gruppi giovanili in seno alle cellule" che comprendessero giovani di età compresa tra i 16 e i 25 anni che "dovranno [...] iscriversi tutti al FDG". Questi giovani, che avrebbero dato la loro disponibilità ad iscriversi al Fronte, "verrebbero ad avere n. 2 tessere (Partito e "Fronte" [)] e due quote al mese da pagare". Del Vecchio, infine, invita ad attendere "qualche settimana di lavoro" per osservare "come la massa giovanile - circa 600 - iscritta al partito si comporterà nei confronti del "Fronte" e delle direttive ricevute".
L'attività del FDG, e quindi anche quella della Sezione fanese, cessò entro il 1947(19).

Movimento giovanile comunista - MGC. Circolo Giannetto Dini di Fano

L'attività del MGC-Circolo "Giannetto Dini" di Fano è attestata dal novembre 1944 grazie ad una minuta di lettera del Comitato direttivo del Circolo in cui si richiede a compagni attivi e volenterosi di costituire "un Circolo Giovanile Comunista"(20).
Nel documento si afferma che nella provincia di Pesaro-Urbino "è sorto" il MGC, "che raccoglie nelle sue fila tutti i giovani dai 12 ai 22 anni ed anche più anziani purchè non siano stati fascisti repubblicani". Nella lettera si suggerisce ai destinatari di rivolgersi alle locali sezioni del PCI per risolvere eventuali problemi connessi all'individuazione di una sede, si afferma che il MGC persegue lo scopo di "addestrare i giovani alla vita Democratica della Nazione" ma anche, allo stesso tempo, che la nascita del Movimento "non deve pregiudicare le sorti del Fronte della Gioventù". Il documento, infatti, dispone che "tutti i giovani iscritti al Circolo dovranno prestare la loro attività anche nelle file del Fronte" al fine di "evitare dannose scissioni [...]".
La lettera, quindi, specifica che l'attività richiesta ai compagni, i cui circoli dipenderebbero dal settore di Fano, è quella di "prendere iniziative di carattere artistico e sportivo" compatibilmente con "le condizioni ambientali e le attuali contingenze belliche".
Riguardo all'attività pratica del Comitato, la relazione inviata il 5 dic. 1944 alla Sezione del PCI di Fano(21), da cui si evince che il Circolo si è costituito nel mese di novembre, evidenzia le difficoltà logistiche incontrate. Il Comitato, infatti, richiede alla Sezione di mettergli a disposizione un qualsiasi mezzo di locomozione, senza il quale "è impossibile svolgere tutto il lavoro richiesto dal Comitato provinciale"(22).
La documentazione conservatasi nell'Archivio della Sezione e del Comitato di zona non ci consente di affermare con certezza quale sia stata la sede del Circolo, anche se i documenti consultati suggeriscono l'ipotesi che questa fosse ubicata presso Palazzo Bossi, in via Roma 11(23).
Riguardo all'attività svolta nel 1945, la relazione manoscritta del responsabile del Circolo, Alessandro Bruscia, attesta che il Circolo, nel mese di gennaio, ha svolto "attività ricreativa" ("serate di ballo in via Roma"), "attività sportiva" (allenamenti di pugilato) e "Propaganda" (costituzione di due circoli nelle località Gimarra e Roncosambaccio)(24).
La documentazione conservatasi, inoltre, dimostra che nel marzo 1945 il Comitato provinciale del MGC organizzò una Conferenza di organizzazione per il Settore di Fano, che comprendeva circoli ubicati, oltre che nel comune di Fano, anche nei comuni di Mondavio, Orciano, Mondolfo, Fossombrone, San Lorenzo, Sant'Ippolito, Serrungarina, Monteporzio e San Costanzo(25).
Nello stesso mese, inoltre, il segretario Bruscia comunica al Comitato provinciale del MGC la disponibilità del Circolo a partecipare ad un torneo di calcio provinciale organizzato dallo stesso Comitato e intitolato ai partigiani Giannetto Dini e Ferdinando Salvalai, fucilati dai nazisti, a Massa Lombarda, il 1° aprile 1944(26).
Grazie al contenuto della lettera inviata l'11 settembre 1945 da Cesare Del Vecchio ("responsabile del lavoro fra i giovani") al segretario della Sezione del PCI di Fano e all'incaricato federale per il lavoro tra i giovani, sappiamo che l'attività del Circolo fanese cessò nel maggio di quello stesso anno "essendosi nella stessa città ricostituito il F[ronte] d[ella] g[ioventù]"(27).

Note

(1) Per il PCI-Federazione provinciale di Pesaro e Urbino si rimanda al profilo storico-istituzionale dell'ente contenuto nel relativo inventario attualmente in fase di realizzazione.
(2) Cfr. APCISBVCZF, serie Documenti 1944-1949 riordinati in titoli, sottoserie Documenti 1944, fasc. [1944. 200 Documenti su Problemi giovanili; 200.02 Fronte della Gioventù] (b. 1, fasc. 2), la "dichiarazione del Fronte della Gioventù" [del 1944]. Per un profilo storico-istituzionale del FDG cfr. la scheda redatta da Francesco Mascagni e pubblicata nel sito del Sistema informativo unificato per le Soprintendenze Archivistiche (SIUSA) all'indirizzo <http://siusa.archivi.beniculturali.it/cgi-bin/pagina.pl?TipoPag=prodente&Chiave=49589>.
(3) Cfr. i docc. conservati in APCISBVCZF, serie Documenti 1944-1949 riordinati in titoli, sottoserie Documenti 1944, fasc. [1944. 200 Documenti su Problemi giovanili; 200.02 Fronte della Gioventù] (b. 1, fasc. 2) e in ivi, serie Carte di iscritti, segretari di Sezione e responsabili di zona, fasc. "Cartella n. 1" (b. 60, fasc. 1).
(4) Cfr. ibidem, l'art. "Delibera del Comitato di liberazione nazionale" contenuto in "Noi giovani liberi" (organo quindicinale del Comitato provinciale di Pesaro e Urbino del FDG), Pesaro 26 lug. 1944, p. 1.
(5) Cfr. ivi, serie Documenti 1944-1949 riordinati in titoli, sottoserie Documenti 1944, fasc. [1944. 200 Documenti su Problemi giovanili; 200.02 Fronte della Gioventù] (b. 1, fasc. 2),, la bozza di lettera del Comitato direttivo della Sezione del PCI di Fano per la Federazione comunista di Pesaro, Fano 5 ott. 1944. Tra le diverse proposte del Comitato direttivo si segnala quella "di riformare il Comitato Provinciale del Fronte con elementi non iscritti a nessun partito".
(6) Cfr. ibidem, la bozza del comunicato (probabilmente della Sezione fanese del FDG) "Movimenti giovanili comunisti e Fronte della gioventù", Fano 15 nov. 1944: "Con l'entrata delle truppe alleate nella nostra provincia si è verificata una profonda incrinatura nella compagine del Fronte della Gioventù [...] Il sorgere adunque dei movimenti giovanili non deve in alcun modo pregiudicare le sorti del Fronte in quanto l'appartenenza a questo o quel movimento, che non significa essere iscritti a questo o quel partito, non deve essere causa di s[c]issione".
(7) Cfr. ibidem, la bozza ms. della direttiva inviata dal FDG-Comitato provinciale di Pesaro e Urbino alle Sezioni della provincia, s.d.
(8) Sulla possibile sospensione dell'attività del Comitato si rimanda a quanto scritto qui di seguito relativamente al FDG-Sezione di Fano.
(9) Cfr. la scheda redatta da Francesco Mascagni già cit. nella nota 2.
(10) Sulle origini del FDG nella provincia di Pesaro e Urbino cfr. il profilo storico-istituzionale del FDG-Comitato provinciale di Pesaro e Urbino. Per un approfondimento del profilo storico-istituzionale del FDG cfr. invece la scheda redatta da Francesco Mascagni e pubblicata nel sito del Sistema informativo unificato per le Soprintendenza Archivistiche (SIUSA) all'indirizzo <http://siusa.archivi.beniculturali.it/cgi-bin/pagina.pl?TipoPag=prodente&Chiave=49589>.
(11) APCISBVCZF, serie Documenti 1944-1949 riordinati in titoli, sottoserie Documenti 1944, fasc. [1944. 509.01Comando GAP; 509.02 ANPI; 509.03 Brigata Garibaldi] (b. 1, fasc. 4), la lettera del commissario politico (Aldo Deli) e del comandante del GAP-Distaccamento di Fano Valerio Volpini per la Sezione del PCI di Fano (richiesta di invitare i giovani del Partito nella sede del FDG, in via Marino Froncini, per l'arruolamento volontario nel Corpo italiano di Liberazione), [1944]; cfr. anche ibidem, la lettera inviata da Cesare Del Vecchio (segretario della Sezione fanese dell'ANPI) a destinatari diversi (anche alla Sezione del PCI di Fano) relativa alla costituzione della Sezione, Fano 29 dic. 1944.
(12) Cfr. ivi, fasc. [1944. 200 Documenti su Problemi giovanili; 200.02 Fronte della Gioventù] (b. 1, fasc. 2).
(13) Cfr. soprattutto ivi, serie Carte di iscritti, segretari di Sezione e responsabili di zona, fasc. "Cartella n. 1" (b. 60, fasc. 1).
(14) Cfr. ivi, serie Documenti 1944-1949 riordinati in titoli, sottoserie 1945, fasc. [1945. 200 Documenti su Problemi giovanili; 200.01 Movimento Giovani Comunisti e Sezione Lavoro Giovanile, cellule giovanili] (b. 2, fasc. 1), l'elenco datt. con intestazione "Settore di Fano". Probabilmente il settore comprendeva Sezioni ubicate nei seguenti comuni e località: Saltara, Piagge, San Giorgio, Montemaggiore, San Lorenzo, Metaurilia, Carrara, Centinarola, Fenile, Bellocchi, Marotta, Barchi, Cartoceto, Fratterosa, Isola del Piano e Montefelcino.
(15) Cfr. ivi, fasc. [1945. 1304 Problemi attività artistico-culturali; 1304.03 Gruppo Rinascita; 1304.04 Problemi biblioteche. 1305 Problemi attività sportiva. 1306 Problemi della Scuola e dell'Università] (b. 2, fasc. 12), la lettera del direttore didattico governativo di Fano per il segretario del FDG di Fano (autorizzazione al mantenimento in funzione della Scuola elementare privata di Metaurilia), Fano 14 apr. 1945.
(16) Cfr. ivi, serie Carteggio amministrativo, fasc. [Carteggio amministrativo 1944-1946] (b. 16, fasc. 1), la lettera di Cesare Del Vecchio ("responsabile del lavoro fra i giovani") al segretario della Sezione del PCI di Fano e all'incaricato federale per il lavoro tra i giovani, Fano 11 set. 1945.
(17) Cfr. ivi, serie Documenti 1944-1949 riordinati in titoli, sottoserie Documenti 1945, [1945. 200 Documenti su Problemi giovanili; 200.01 Movimento Giovani Comunisti e Sezione Lavoro Giovanile, cellule giovanili] (b. 2, fasc. 1).
(18) Vedi la nota 16.
(19) Cfr. la scheda redatta da Francesco Mascagni già cit. nella nota 2. Cfr. anche APCISBVCZF, serie Documenti 1944-1949 riordinati in titoli, sottoserie Documenti 1947, b. 4, fasc. 1, la lettera del giornale "Pattuglia" per il segretario del FDG di Fano, Roma 15 nov. 1947; Cfr. anche ivi, sottoserie Documenti 1949, b. 6, fasc. 1, la lettera inviata dall'Ufficio marittimo di Fano all'"organizzazione giovanile del F.D.G." di Fano (sul pagamento per la concessione arenile concessa all'organizzazione), Fano 28 lug. 1949. Si ritiene probabile che la "concessione arenile" cui la lettera fa riferimento possa avere qualche relazione con l'"arena Lido" aperta dalla Sezione fanese nel 1945 e che la comunicazione dell'Ufficio sia destinata al FDG di Fano per questo motivo, anche se è certo che in quell'anno l'attività della Sezione fosse cessata.
(20) Cfr. APCISBVCZF, serie Documenti 1944-1949 riordinati in titoli, sottoserie Documenti 1944, fasc. [1944. 200 Documenti su Problemi giovanili; 200.01 Movimento Giovani Comunisti e Sezione Lavoro Giovanile, cellule giovanili] (b. 1, fasc. 1), la minuta di lettera del Comitato del Circolo Giannetto Dini di Fano del MGC per compagni diversi, Fano 22 nov. 1944.
(21) Cfr. ibidem, la relazione inviata dal Comitato di circolo alla Sezione del PCI di Fano, Fano 5 dic. 1944.
(22) Analoga richiesta era stata già inoltrata alla Sezione dalla Federazione comunista di Pesaro-Urbino "data l'importanza che il Partito comunista attribuisce al Movimento Giovanile Comunista": cfr. ibidem, la lettera dell'incaricato federale per la gioventù Carlo Paladini per la Sezione di Fano, Pesaro 16 nov. 1944.
(23) Cfr. ibidem, la minuta di lettera del Comitato del Circolo Giannetto Dini di Fano per gli iscritti al Circolo, Fano 22 dic. 1944: la lettera contiene l'invito alla riunione plenaria dei componenti il Circolo presso Palazzo Bossi, in via Roma n. 11; sempre in via Roma, nel gen. 1945, il Circolo ha organizzato "serate di ballo" (cfr., ivi, sottoserie 1945, fasc. [1945. 200 Documenti su Problemi giovanili; 200.01 Movimento Giovani Comunisti e Sezione Lavoro Giovanile, cellule giovanili], b. 2, fasc. 1, la relazione ms. dell'attività svolta dal Circolo nel gen. 1945).
(24) Cfr. ibidem.
(25) Cfr. ibidem, la lettera inviata dal segretario del Comitato provinciale del MGC di Pesaro-Urbino (Carlo Paladini) al Circolo Dini di Fano, Pesaro 7 mar. 1945 ed un elenco datt. dei comuni compresi nel "Settore di Fano".
(26) Cfr. ibidem, la minuta di lettera di Alessandro Bruscia per il Comitato provinciale del MGC, Fano 15 mar. 1945 e il regolamento del torneo.
(27) Cfr. ivi, serie Carteggio amministrativo, fasc. [Carteggio amministrativo 1944-1946] (b. 16, fasc. 1).

Procedure, tempi e criteri di valutazione e scarto

Incrementi previsti

Criteri di ordinamento

In sede di riordino si è ritenuto opportuno organizzare la documentazione in 7 sottoserie: 6 sottoserie annuali (1944, 1945, 1946, 1947, 1948 e 1949) e una sottoserie (Camicie di fascicoli rimaneggiati) in cui sono state inserite le camicie di quei fascicoli da cui, con ogni probabilità, i documenti sono stati estrapolati per la costituzione delle unità archivistiche che costituiscono la presente serie.
Nel caso delle sottoserie 1944, 1945, 1946, 1947 e 1948 si è deciso di sostituire i titoli delle unità archivistiche con titoli recanti l'anno della sottoserie cui la documentazione si riferisce, i codici e le relative categorie e classi a cui i documenti afferiscono.
Tale scelta è stata motivata dalla volontà di consentire, anche grazie al confronto con il titolario che si riporta nel campo Storia archivistica della presente serie, una più agevole consultazione dei documenti.
Poichè la documentazione conservata all'interno dei diversi fascicoli, inoltre, si presentava condizionata in camicie recanti i codici ai quali i documenti si riferiscono, si è ritenuto opportuno limitarci a segnalarne il numero nelle note relative alla descrizione delle diverse unità archivistiche senza considerare tali camicie come sottofascicoli.
Abbiamo osservato, del resto, che tali camicie conservano una quantità esigua di documenti e che in alcuni casi i documenti contenuti nei diversi fascicoli sono condizionati in più camicie recanti lo stesso codice(1).
Per quanto riguarda la sottoserie 1949, invece, si è agito in maniera leggermente diversa. I fascicoli di cui si compone, infatti, sono stati costituiti durante il riordinamento aggregando documenti organizzati in camicie recanti i codici cui i documenti si riferiscono.
Tali camicie, è necessario sottolinearlo, contengono, nella maggior parte dei casi, un numero esiguo di unità documentarie.
Per evitare, quindi, di dover descrivere un numero considerevole di fascicoli non originali contenenti pochi documenti, si è deciso di aggregare in uno stesso fascicolo tutti i documenti conservati nelle camicie recanti codici relativi ad uno stesso titolo (lasciandoli ovviamente nelle camicie all'interno delle quali sono stati condizionati) e titolare i fascicoli seguendo gli stessi criteri adottati per le unità conservate nelle sottoserie 1944, 1945, 1946, 1947, 1948 e 1949. Anche in questo caso, nelle note relative alle diverse unità archivistiche, si è riportato il numero delle camicie in cui la documentazione è condizionata.

Note
(1) Cfr. ad esempio APCISBVCZF, serie Documenti 1944-1949 riordinati in titoli, sottoserie Documenti 1944, fasc. [1944. 200 Documenti su Problemi giovanili; 200.02 Fronte della Gioventù] (b. 1, fasc. 2): la denominazione all'interno del fascicolo è condizionata in 6 camicie sulle quali è riportato sempre lo stesso codice 200.02.

Area delle informazioni relative alle condizioni di accesso ed utilizzazione

Condizioni che regolano l’accesso

Condizioni che regolano la riproduzione

Lingua della documentazione

Scrittura della documentazione

Note sulla lingua e sulla scrittura della documentazione

Caratteristiche materiali e requisiti tecnici

Strumenti di ricerca

Area delle informazioni relative a documentazione collegata

Esistenza e localizzazione degli originali

Esistenza e localizzazione di copie

Unità di descrizione collegate

Descrizioni collegate

Area delle note

Segnatura

Punti di accesso

Punti d'accesso per soggetto

Punti d'accesso per luogo

Punti d'accesso per nome

Punti d'accesso per tipologia e forma

Area di controllo della descrizione

Codice identificativo della descrizione

Codici identificativi delle istituzioni responsabili

Norme e/o convenzioni

Grado di elaborazione

Livello di completezza

Date di creazione, revisione, cancellazione

Lingua/e

Scrittura/e

Fonti

Area dell'acquisizione

Soggetti collegati

Persone ed enti collegati

Related genres

Luoghi collegati